IL SILENZIO: CORSO DI ECO-POESIA

IL SILENZIO: CORSO DI ECO-POESIA

Care Amiche e cari Amici,


sono passati un paio di mesi dall’ultima volta che vi ho scritto. 
Piano piano si sta tornando alla normalità e io ancora mi sento un po’ centrifugata. È stato un periodo intenso, mi sono tuffata in parecchi stati d’animo che ho cercato di guardare come da dietro una finestra, anche se a volte la finestra si spalancava di colpo e poi c’era da raccogliere e da sistemare tutto quello che era stato scombussolato. Un periodo di crescita, insomma, un periodo in cui allenare con assiduità la presenza nel qui e ora, ma anche giornate in cui dare sfogo anche alla mia parte creativa (ho riflettuto sulle parole, sul loro suono, ne ho inventate di nuove, ho creato libretti pieghevoli, ho scritto brevi frasi, pensieri, poesie). È stato anche un tempo di vicinanza nella lontananza: lunghe telefonate, scambi di mail, compleanni su zoom oppure semplicemente ho portato le persone nel mio cuore, come dentro un piccolo marsupio appeso lì, qualcuno è venuto con me nel bosco per una passeggiata e gli ho sorriso nei pensieri o nel sogno, in silenzio, con tenerezza. 
 
Per me è ora giunto il momento di mettere la testa fuori dal mio guscio (in cui, lo ammetto, sto piuttosto bene) e di annusare l’aria, così profumata in questi giorni, mossa da cinguettii irrefrenabili e dai venti che arrivano dal lago così robusti e decisi. Di sentire l’aria calda e l’erba alta. Di indossare una rinnovata energia. Di sorridere alle cose perdute e dare il benvenuto alle cose trovate. 
 
Qualche giorno fa mi hanno scritto due persone, iscritte al mio ultimo corso di eco-posia del 28 marzo che avevo disdetto, chiedendomi quando l’avrei riproposto. Sono grata a queste due persone che mi hanno aiutata a venire fuori dal mio guscio un po’ più velocemente (non che ci sia fretta, ma quel momento rischiava di essere rimandato alle calende greche). Siccome a quel corso di marzo c’erano iscritte parecchie persone, ho deciso di proporre due date per suddividerci e garantire una distanza tra di noi. E ho abbassato il costo della giornata per agevolare tutti. 
 
Troverete qui tutte le informazioni e in caso di domande, chiamatemi pure.
 
Intanto vi abbraccio tutti di un abbraccio bambino, spensierato, spontaneo. 
Copyright © 2020 Spargere la poesia. Tutti i diritti riservati.